Athlete interview

Angela Bassi
Buongiorno a tutti, oggi il giorno che ho aspettato da tanto, farvi conoscere lei,Angela Bassi una ragazza che è caduta tante volte, ma che ha avuto la forza di rialzarsi e che crede in se stessa. Questa sua forza oggi la trasmette a tutti tramite i social,  perché vuole dimostrare a tutti che ” SE VUOI PUOI”, le uniche barriere sono nella nostra mente.

Vi invito a leggere la sua testimonianza forte ed aspra, ma altrettanto vera e commovente.

Ciao a tutti, il mio nome è Angela Bassi e sono qua per condividere con voi l’esperienza ed il mio percorso tortuoso all’interno del mondo del fitness fino ad ora.

Tutto ebbe inizio quando dovetti iniziare l’università in una sede lontano da casa, a quel punto, da amante dello sport, non riuscivo ad accettare di dover smettere con l’attività fisica, perciò il compromesso migliore, per quanto riguarda tempistiche ed organizzazione, risultò essere la palestra, in particolare la sala pesi.

Iniziai quindi, aiutata un po’ da un istruttore di sala, un po’ per conto mio informandomi, a costruire il corpo che avrei tanto disiderato.

Fu subito amore, non ero assolutamente grassa, normopeso direi.Screenshot_20170325-083609

  Non badavo inizialmente a ciò che mangiavo, nonostante tutto vidi il mio peso calare sempre più, più scendeva più volevo che scendesse ed asciugarmi, iniziai a togliere per circa un anno e mezzo tutti i cereali possibili, perché per me erano il male in assoluto, mangiavo solo yogurt, frutta, verdura e diversi tipi di carne, niente altro, riso e pasta MAI, nessun dolce, niente di niente, in nessuna occasione.

Il corpo inizialmente poteva apparire sano, ma era una semplice impressione..

20170325_083727

Contavo tutto, fingendo di fare una dieta flessibile, inserivo gli alimenti su myfitnesspal per tener monitorato e mangiare sempre meno, aggirandomi attorno alle 1000kcal giornaliere.

 20170325_083853

 Così mi sono prosciugata, finii per andare in palestra 6 volte a settimana e fare 2h di cardio ogni giorno, la domenica mi facevo sempre 25km di corsa, mettevo le cuffie e andavo…mi sembrava di essere libera così..

L’energia non mancava, perché la forza di volontà e la testa andavano oltre, mi sentivo in prigione e mi illudevo che tutto ciò mi piacesse..MA NON SORRIDEVO MAI

          

 

Mi sentivo ‘figa’, padrona del mio corpo, tutto quello che facevo non mi bastava mai, i vestiti diventavano sempre più larghi, più mi allenavo, meno mangiavo e più mi sentivo potente..

Mi sedevo a terra e sentivo le ossa ‘toccare’ ma la mia testa mi diceva che dovevo dimagrire ancora, volevo le vene ovunque!!

             

 

 

Con l’arrivo dell’estate 2014 iniziai con le abbuffate, subito seguite dall’autoinduzione del vomito.

Nel giro di poco tempo divenne routine passai in pochi mesi da 1-2 episodi a settimana a 3-4 volta AL GIORNO.

Non riuscivo nella mia giornata a fare altro che abbuffarmi e vomitare, avevo tregua solamente durante l’allenamento, mi sentivo soffocare, mi sentivo sola, nessuno si accorgeva attorno a me che ero caduta in questo tunnel.

Buttavo un’infinità di tempo e soldi, quante volte passavo dal supermercato al fornaio, alla gelateria, alla pizza…mangiavo e vomitavo tutto..

Programmavo nel dettaglio, compravo, tornavo a casa mi chiudevo in bagno e mangiavo, poi vomitavo, riuscivo e continuavo; lo facevo ovunque, in casa, nel bagni all’università, per strada, in macchina…mi bastava non farmi scoprire.

Mangiavo senza sentire nessun sapore e vomitavo in automatico, ero alla continua ricerca di qualcosa che speravo di trovare il questa routine, il cuore batteva a mille ed ogni volta che vomitavo mi sentivo giustificata per rifare tutto nuovamente, mille pensieri ed allo stesso tempo il vuoto nella testa, non avevo più il controllo di ciò che facevo.

Non vi nego che ho trascurato tutto, amici, università, rinunciavo a vivere..

Non sapevo come fare, come trovare una soluzione ed era sempre peggio..

Pesavo 40kg si e no..

20170325_084613

Il 5 marzo 2015, mi ero appena fermata da un fornaio a prendere pizza e brioches, salita in macchina avevo programmato di ingozzarmi fino a casa, dopo 2 minuti, non guardando la strada, su un grosso ponte, ho sbandato con l’auto, la ruota ha fatto da molla contro il cordolo, la macchina si è capovolta in aria e sono finita nella corsia opposta nell’ora di punta..

La macchina distrutta, io ero viva, nonostante mi sia vista la morte in faccia…

Sul mio corpo porterò sempre la cicatrice di quel giorno, avevo veramente toccato il fondo e decisi che dovevo rialzarmi e cambiare!!

Mi sono promessa che monitornando e controllando ciò che avrei mangiato, attraverso la dieta flessibile da qui ad un anno devo prendere almeno 10kg e togliermi di dosso ad ogni costo questa malattia.

Non vi posso nemmeno descrivere quanto sia stata dura accettare il peso salire, accettare di mangiare, sempre sola, senza che nessuno mi affiancasse, contavo solo sulle mie forze ma volevo il mio riscatto, tutto mi sembrava meglio che continuare a vivere così!

20170325_084943

Dopo altrettante scelte sbagliate, cadute varie, il sorriso piano piano mi tornava..

La sala pesi mi ha sempre affiancata, non l’ho mai abbandonata e credo sia nuovamente lo strumento che mi porterà verso il mio obiettivo più grande ovvero quello di riuscire a salire su un palco, ora spero davvero di aver trovato la mia strada ed una persona di cui mi fido, è ancora lunga, ne sono consapevole ma darò l’anima per poter portare lassù tutto questo, per poter dimostrare che SE VUOI PUOI.

20170325_084651

Non mi sono mai affidata a nessun specialista o psicologo o nutrizionista, ho cercato, spesso sbagliando, di ascoltare il mio corpo, sapevo che ci avrei messo tantissimo tempo in più, ma guadagnandosi tutto, ogni giorno, ogni passo in avanti prende sapore e valore.

Non dobbiamo dimenticarci di questa piaga in grado di distruggere le nostre vite, se si cade, non sempre ci si rialza!

I DISTURBI ALIMENTARI TI TOLGONO IL SORRISO, LA VOGLIA DI VIVERE, TUTTO PERDE SENSO, NON VIVI, SOPRAVVIVI, TI GUARDI ALLO SPECCHIO E TI FAI LETTERALMENTE SCHIFO! 

Cercate di volervi bene, la vita è una sola e merita di essere vissuta A PIENO, siate voi i veri protagonisti della vostra esistenza, non lasciate che la malattia vi porti via questa grande possibilità, AMATEVI! 

20170325_084730

            

N.B. ringrazio immensamente chi è giunto fino in fondo, scusate la lunghezza, nonostante abbia tagliato molto!

Ora comincio a vivere..

EDDA PASQUIN

Buon sabato, come sapete ogni fine settimana pubblico testimonianze forti, che spero vi/ci facciano capire cosa c’è dietro una foto, un video o una citazione.

Oggi è toccato a lei, Edda Pasquin, seguo anche lei su instagram e sono stata attratta dall’enorme quantità di foto che ritraggono godurie, sia dolci che salate, come se fossero delle opere d’arte, 😍. Una ragazza disponibile come poche che racconta la sua storia come una turbolenza mista tra rabbia e rancore che l’hanno portata prima a toccare il fondo per poi risalire forte più di prima. Lei è la prova che “quel che non ti uccide ti fortifica”

Mi chiamo Edda Pasquin

“Sono rinata, il cibo mi ha salvata.

L’Amore incontrollabile per il cibo,mi spingevano mangiare di tutto senza riuscire a fermarmi.

Questo è ciò che mi rappresentava nel 2010 quando il mio peso toccò i 92 kg esatti.

Essendo sempre stata alta non era molto evidente, ma paragonando alcune foto, scattate notai che eto totalmente un’altra persona.

Nel 2013 scattò un sentimento, la rabbia, derivata dalle continue offese ricevute negli anni precedenti. Un accumulo di tensione che mi ha fatto riflettere portandomi ad avere paura del cibo, dei carboidrati e dei grassi.

Iniziarono quindi i miei momenti bui, caratterizzati unicamente da sessioni di cardio, che consistevano in camminate giornaliere di 7 km e qualche allenamento casalingo che purtroppo abbinato a pasti dalle ridotte porzioni mi portarono a raggiungere i 57 kg (56,7 per l’esattezza) per 1,74 di altezza.

Mi concedevo una pizza a settimana ma i giorni seguenti volevo solo limitarmi per stare bene e vedere la lancetta della bilancia andare sempre più in basso. Un ovvia conseguenza furono i problemi fisici come la stanchezza, la debolezza continua e l’immancabile perdita del ciclo mestruale.

Quando nel 2015 finita una guida di Home Workout, notai che l’amore verso i pesi ,che avevo in casa, era sempre più grande anche se costituiti da 3 o 4 kg per poi raggiungere i 10kg in palestra .

Nel settembre dello stesso anno decisi con grande gioia di iscrivermi in palestra, seguita da una ragazza (Angela Bassi — Macros_doped) per iniziare un nuovo percorso, ma soprattutto a vivere sconfiggendo le mie paure. Mi allenai per 10 mesi, 3 volte a settimana seguendo l’approccio IIFYM la cosiddetta dieta flessibile. Ricominciai ad amare il cibo, aumentando così di 8 kg di pura salute.

Purtroppo, causa spese, per motivi abbastanza gravi dovetti abbandonarla per stare accanto ai miei genitori e risparmiare il più possibile. Un momento davvero difficile ma non mi sono mai persa d’animo.

E’ quasi un anno oramai che mi alleno a casa, provando a seguire ed ascoltare il mio corpo e provai per un po’ di tempo, vedendo come reagiva e seguendo la regola del piatto mi trovai veramente bene.

Sperimento, leggo e mi informo il più possibile. La paura di sbagliare c’è ma tentar non nuoce. Non ho più nessuna fobia, inizio ad accettare il mio corpo e vedo il cibo come puro nutrimento. Il corpo non cambierà mai da un giorno all’altro e dopo molto tempo l’ho capito.

Dopo tante difficoltà e mesi di amenorrea,  il mio peso è di 64 kg, amo allenarmi,  adoro il cibo sano e soprattutto la cucina, non rifiuto più inviti sentendomi in colpa e sono tornata a sorridere.

Con il ciclo ci combatto ma ahimè sono anche una ragazza piuttosto ansiosa, tanto da influire. In futuro verrò nuovamente seguita. Ho scelto di raccontarmi  per far capire che nonostante le difficoltà e l’allenarsi a casa non è stato un’ostacolo, ma bensì un grande aiuto.

“Il cibo e la palestra mi hanno salvata.”

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({
google_ad_client: “ca-pub-1735710850406972”,
enable_page_level_ads: true
});

Some-1

Annunci