Fear food… Perché non avere paura del cibo

Limitare la gamma di alimenti che si mangia è a lungo andare sintomo di un disturbo alimentare, come l’ anoressia nervosa, così come quelli con disturbi del sovralimentazione, come la bulimia nervosa e il disturbo da alimentazione incontrollata .

Cosa accade? Si evitano cibi ricchi di calorie, che spesso portano ad una restrizione calorica eccessiva. Si scatenano così le abbuffate che spesso derivano dalla pressione creata dall’instaurazione di regole rigide contro determinati alimenti, che diventano quindi irresistibili per la persona che viola la regola.

Il superamento di questo fattore è quindi, un importante compito per questi soggetti.

fear food letteralmente significa paura del cibo, vengono eliminati alimenti ricchi di zuccheri, grassi, calorie, junk food ecc… Spesso provengono da valori personali, atteggiamenti, sentimenti e persino ricordi associati a un determinato cibo.
I messaggi delle persone vicine quali familiari, amici, allenatori, insegnanti, operatori sanitari, giocano tutti un ruolo significativo nel determinare i pensieri sul cibo e possono infine influenzare il (dis) conforto con determinati prodotti alimentari.

I fear food possono anche derivare da una varietà di fonti interpersonali , tra cui tendenze culturali sul cibo, messaggi sui media, pubblicità o persino informazioni nutrizionali intese ad essere educative e benefiche. Ad esempio, ci sono una moltitudine di articoli e notizie che includono elenchi di cibi apparentemente buoni o cattivi o di alimenti che sono migliori / peggiori per la salute.

Un’altra fonte frequente di paura o vergogna legata al cibo è la dieta. Dato che la maggior parte delle diete limita o elimina determinati alimenti, le persone a dieta iniziano a credere che il cibo eliminato sia cattivo.

Vediamo le conseguenze dei fear food

  • Varietà limitata e mancanza di divertimento nei pasti
  • Isolazione sociale
  • Pensieri ossessivi sul cibo temuto
  • Peggioramento dell’ansia
  • Aumento dei sintomi del disturbo alimentare e aumento del rischio di recidiva
  • Rapporto negativo prolungato con il cibo

Le persone prive di disturbi alimentari possono avere anche paura degli alimenti, ma le conseguenze per chi soffre di disturbi alimentari sono molto più profonde poiché sappiamo che limitare la varietà e continuare a evitare cibi specifici durante il recupero aumenta le possibilità di ricaduta.

nessun singolo alimento ha il potere di renderti magro o grasso. È l’evitare il cibo in genere, ciò che porta una persona ad esagerare con esso 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.