correre?..alcune pillole per cominciare (come ci sono riuscita)

questo articolo nasce da un fatto(ora vi racconto) che mi è successo qualche giorno fa e non solo.

pratico running da sette(quasi otto)anni e sala pesi da 3, quando torno a casa dai miei, non ho tempo per andare in palestra, ma comunque cerco di ritagliarmi del tempo per il running, mi serve per distrarmi e non pensare, insomma per staccare la spina.

come vi ho anticipato prima, questo articolo nasce da un fatto accadutomi lunedì pomeriggio.

POMELO_20171001105700_fast

sono uscita per correre e come al solito il campo sportivo era chiuso, va bene! dissi tra me e me, corro altrove…

c’erano altre persone che camminavano e correvano, tra cui 2 ragazze che al mio terzo giro mi hanno fermato e mi hanno chiesto a cascata – DA QUANTO CORRI? QUANTO TEMPO CI HAI MESSO PER DIVENTARE COSì? COSA MANGI? PERCHè NOI STIAMO MORENDO E TU CORRI SENZA MORIRE A TERRA?-

 

Io dissi – OK! vi spiego come ho fatto! potete riuscirci anche voi!

iniziare a correre vuol dire avvicinarsi alla corsa in modo progressivo. non si può pretendere di essere subito dei velocisti o maratoneti di grande resistenza.

il primo giorno di corsa una persona che gode di buona salute NON riesce a correre 15 min di seguito, anche se pratica palestra regolarmente.

correre è un processo lungo che ripaga i sacrifici con buon umore, entusiasmo, linea asciugata e allenamento del sistema cardiovascolare.

ora rispondo alle domande:

da quanto corri? 7/8anni e mi alzavo alle 6 del mattino(non si possono contare in numero di albe che ho visto)

quanto tempo ci ha messo per diventare così? tutti e sette gli anni se non di più, sì perchè prima sono dimagrita e poi ho cominciato a correre, ho studiato i libri e me stessa, sperimentando e sbagliando;

cosa mangi? la mia alimentazione è leggermente cambiata da quando iniziai(non mangio carne), ha subito cambiamenti radicali, ora è stabile ed equilibrata(devo ancora lavorarci su), ma prima non  lo era affatto, non nascondo di aver attraversato un periodo buio  (solo da poco più di un anno vedo la luce, un giorno mi prenderò il tempo per raccontarvi la mia storia) e devo dire grazie alla mia famiglia e al mio fidanzato che non mi ha fatto accorgere della gravità, ma che solo ora riesco a capire a cosa stavo andando in contro.

perché noi stiamo morendo e tu corri senza morire a terra? ci vuole allenamento, resistenza, fiato..

come ho fatto? un giorno ho deciso di dedicarmi allo sport e di correre, arrivata al campo, cominciai a correre, ma dopo 50 metri avevo la lingua a terra e osservai le persone che correvano, tra cui una signora che doveva avere 60 anni circa, mi chiesi come facesse, sbalordita.  Quel giorno tornai a casa con l’umore a terra peggio di quando uscii per cominciare, ma non mi diedi per vinta e spulciai riviste, siti, libri ecc, così attuai  IL MIO PIANO per correre:

  • prima settimana: camminata a passo svelto(per aumentare il battito cardiaco) in pianura, per 4 volte a settimana per un tempo di 20 min.

  •  seconda settimana: camminata a passo svelto in salita per 20 min (primi 2 allenamenti settimanale) e 25/30 min. (restanti due e giorni)

  • terza settimana: 4 volta a settimana per 30 min, alternando 2 min. di corsa e 3 di cammina svelta(primi 2 giorni di allenamento), 3 min di corsa e 2 di camminata svelta ( restanti due giorni)

  • quarta settimana: 4 volte a settimana per 30 min alternando 5 min di corsa e 5 min di camminata( per i primi 2 allenamenti della settimana) e 5min di corsa e 2 di camminata (per i restanti)

  • quinta settimana: cominciate a correre per la maggior parte del tempo facendo delle pause, 4 volte a settimana per 30 min

 

  • sesta settimana: CORRETE E SIATE FELICI, perchè lo sport è vita 

    provate e se volete ulteriori info non vi resta che mandarmi un mail;

provate, principalmente per voi,  poi per tutti quelli che “tanto non ce la farai”.Non mollate, nemmeno se vi diranno che siete pazzi, vi darà la forza di andare avanti, amatevi e non aspettate che vi amino!

Annunci