E tu di che morfotipo sei?

Tre sono le categorie generali di morfologia per donne e uomini.
Ectomorfo


        Mesomorfo


              Endomorfo

              Si pensa spesso che la morfologia descriva semplicemente il modo in cui siamo, ma la nostra tipologia di corporatura ci fornisce anche informazione sulle nostre caratteristiche fisiologiche tra cui: risposta alimentare, sistema ormonale e sistema nervoso simpatico.

              Questi fattori possono essere collegati a differenza di metabolismo tra le persone e influenzano la nostra risposta a nutrizione e allenamento.

              Capire il tuo tipo morfologico ti aiuterà ad adottare strategie funzionanti e di successo per quanto riguarda il tuo regime alimentare e la tua attività fisica.

              Una volta capito qual è il tuo tipo morfologico, potrai aggiustare le proporzioni di macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi) nel tuo regime alimentare per ottenere più risultati dalla tua attività fisica e dai tuoi allenamenti, e potrai raggiungere più facilmente i tuoi obiettivi.

              Poche persone rientrano esattamente in una categoria unica al livello di morfologia e sono spesso un mix delle tre caratteristiche.

              Inoltre l’attività fisica e una giusta nutrizione possono cambiare completamente il nostro fisico. Una cosa fondamentale da ricordarci è che a prescindere del nostro tipo di morfologia, di quanto adipe abbiamo addosso e del nostro stato globale di salute, la capacità fisiologica del corpo umano di gestire cibi ad alto contenuto di carboidrati migliora molto durante e dopo l’attività fisica. Ciò significa che il momento migliore per consumare carboidrati/zuccheri è attorno ai momenti in cui pratichiamo sport, qualsiasi esso sia.

              Quindi secondo la tua morfologia, la tolleranza ai carboidrati cambia e quindi la tua alimentazione e il tuo allenamento devono essere mirati.

              images-3

              ECTOMORFO

              L’ectomorfo è tendenzialmente magro di natura, con una struttura ossea lunga e leggera, delle articolazioni piccole e una grande qualità muscolare, molto magra.

              Di conseguenza l’ectomorfo tende ad avere arti lunghi e fini, dei muscoli lunghi, delle spalle strette e con un metabolismo veloce e fatica a prendere peso o metter su massa muscolare.

              L’ectomorfo tende a mangiare tanto senza prendere peso o comunque poco, non ha molto grasso né tanto volume osseo, e la sua poca massa muscolare spesso è fonte di frustrazione.

              L’ectomorfo ha bisogno di grandi quantità di calorie per prendere peso e i suoi allenamenti dovrebbero essere intensi e corti, concentrati sui muscoli grandi del corpo (gambe, dorsali). Deve assumere proteine nelle quantità giuste e non esitare a integrare la dieta con proteine in polvere. Inoltre l’ectomorfo fa bene a non dimenticarsi di cenare e dello spuntino prima di coricarsi per fornire al suo corpo il necessario per svilupparsi durante il sonno (stato anabolico). Mangiare tanto non è un problema per l’ectomorfo che perde peso facilmente quindi, anche se dovesse esagerare, in poco tempo potrà recuperare un livello di adipe a lui idoneo.

              Caratteristiche fisiche

              • Corpo e struttura ossea esile, lunga e delicata
              • Grande potenziale di aumento della massa muscolare
              Spalle strette
              Massa muscolare molto magra
              Metabolismo veloce
              • Trova difficile mettere su peso o massa muscolare

              MESOMORFO

              Il mesomorfo ha una struttura ossea media, un corpo atletico e tendenzialmente un buon volume di massa magra. Il mesomorfo ha una fisiologia caratterizzata da livelli alti di testosterone e di ormone della crescita, che lo predispone a poter mettere su massa e mantenere i livelli di grasso corporeo sotto controllo.

              Questo tipo di fisico risponde molto bene all’allenamento di forza, mette su muscolo velocemente e con relativa facilità, anche da novizio nella pratica sportiva.

              Anche se questa tipologia morfologica sembra ideale, nei confronti dell’ectomorfo il mesomorfo mette su adipe molto più facilmente e quindi è fondamentale curarsi molto di più del proprio fabbisogno calorico. Per questo tipo di fisico conviene quindi avere una routine di allenamento che comprenda sia cardio che forza.

              Caratteristiche fisiche:
              Fisico atletico

              Corpo piuttosto sodo
              • Buona definizione muscolare
              • Forma delcorpo“a rettangolo”
              Forza
              • Lamassa muscolare cresce facilmente
              • Il mesomorfo mette sugrasso più facilmente dell’ectomorfo

              ENDOMORFO

              L’endomorfo è dotato di una forte struttura scheletrica con volumi sia di massa muscolare sia di adipe superiore all’ectomorfo e al mesomorfo, e spesso vi è frustrazione nei confronti della massa adiposa, resistente agli sforzi per sbarazzarsene.

              Il corpo dell’endomorfo è solido e tondeggiante, e la sua croce è una massa adiposa che cresce facilmente.

              Mediamente l’endomorfo ha una corporatura e arti massicci. L’endomorfo ha per natura muscoli forti, in particolare nelle gambe che gli donano un grande vantaggio negli esercizi come ad esempio gli squats.

              Giocatori di football americano e campioni di powerlifting sono spesso di tipo endomorfo.

              La fisiologia dell’endomorfo tende ad essere dominata dall’insulina il che lo rende propenso a accumulare energia, massa muscolare e adipe. Inoltre l’endomorfo tende ad avere una tolleranza bassa ai carboidrati.

              Erroneamente l’endomorfo si sente destinato dalla natura a vivere con un carico di peso alto e ad essere grasso.
              NON E’ ASSOLUTAMENTE VERO!!!

              La chiave del successo per l’endomorfo è di prendere una decisione conscia e strategica per fare ciò che il suo corpo dovrebbe fare automaticamente.

              Se il corpo dell’endomorfo non gli grida in modo istintivo di muoversi, è fondamentale sia lui stesso ad assicurarsi di fare esercizio ogni giorno.

              E quando il metabolismo è rallentato, bisogna ripristinare un’alimentazione corretta con i cibi giustiper farlo ripartire.

              Per essere chiari, l’endomorfo non ha altra scelta che muoversi e fare in modo di mettere ordine nel proprio piatto. Facendo così può ottenere anche lui ottimi risultati.

              Caratteristiche fisiche:

              • Corporaturatondeggiante e morbida
              • Mette su muscoli e grasso molto facilmente
              • Generalmente di altezza media bassa
              • Fisico“quadrato”
              • Fatica a perdere grasso
              • Metabolismo lento
              • Muscoli ci sono ma manca la definizione
              Annunci